Campomorone, la notte è bianca

Urla e schiamazzi notturni, i residenti chiedono di essere ascoltati

di Nicholas Fresu -

  • 3356

  • - +


Immagine1

Da qualche tempo gli abitanti di piazza Guglielmo Marconi, Campomorone, e zone limitrofe faticano a prendere sonno. I residenti, infatti, hanno imparato a fare i conti con gli schiamazzi e i rumori dei mezzi dei ragazzi che passano le serate lì, abitudine giornaliera in estate che si limita al venerdì e al sabato sera durante l'inverno.

Per un periodo i giovani si sono muniti addirittura di sedie pieghevoli, ordinando le pizze e abbandonando i cartoni sulla strada dopo aver fatto cena.

Chi abita in zona è ormai esasperato, qualcuno ha paura di denunciare temendo di subire atti vandalici. «Una sera ho trovato alcuni ragazzi seduti sulla mia macchina e li ho ripresi», afferma un residente. «Qualche giorno dopo non ho più trovato i tappini delle gomme e ho trovato la mia vettura fasciata con il chewing gum».

Durante le serate estive spesso piazza Marconi diventa un campo da volley o da calcio, ma questi fatti sono sempre avvenuti tra gli adolescenti di ogni generazione. Il problema sta nella vicina via Giovanni Campora, divenuta un orinatoio a cielo aperto e dove in passato qualche abitante ha trovato la propria autovettura rigata.

Come ci spiega un altro residente della zona ci si è rivolti anche alle autorità, ricevendo però una risposta poco soddisfacente: «Sono stato due volte dai vigili, mi hanno chiesto a che ora avvengano certi fatti e mi hanno risposto che di notte non possono intervenire. Il 20 settembre ho provato a fare una segnalazione tramite YouPol, l'applicazione della Polizia, ma non ho mai ricevuto una risposta».

Lo stesso Comune di Campomorone lo scorso 3 luglio ha denunciato sul proprio profilo Facebook atti di vandalismo, parlando di «distruzione di dispositivi di sicurezza pubblica» e «ripetuto danneggiamento del bene comune». Da qui si è acceso un dibattito in cui i residenti hanno chiesto maggiori controlli delle forze dell'ordine, ottenendo la promessa dell'inasprimento delle sanzioni da parte dell'amministrazione comunale, che ha preso però atto che le forze di polizia non possano presidiare il territorio 24 ore su 24 e ha fatto quindi appello al buonsenso di ogni singolo cittadino.

Campomorone ha sempre avuto la fama di essere un'isola felice alle spalle della città di Genova, noi speriamo che da parte di tutti ci sia la volontà di proseguire su questa strada e si affronti questa situazione nella maniera giusta, magari dedicando ai ragazzi altre aree di svago che nel capoluogo e nelle frazioni sono un pochino carenti. I residenti attendono risposte.

SEGUICI